Servizi

TERRITORI SOSTENIBILI Parchi, nuovi territori, aree rurali, città: costruire strategie, unire gli operatori, usare metodi creativi
Diventare destinazione turistica sostenibile è un processo: che coinvolge privato e pubblico, a più livelli che utilizza creatività, nuovi linguaggi, metodi di partecipazione e apprendimento per il coinvolgimento e la decisione degli operatori che utilizza project management, analisi dei flussi, surveys per attrezzarsi. Le azioni di successo sul territorio prevedono la capacità di parlare il linguaggio degli operatori, delle amministrazioni, delle reti internazionali, degli enti scientifici, dei turisti. Ognuno ha la sua prospettiva, tutti devono trovare ascolto e definire il proprio apporto.
Francesca Conti
Antonio Pezzano

ITINERARI E NEW MEDIA Costruzione del senso, della gestione, del racconto
L’itinerario è un’esperienza naturale per il turista, ma un risultato complesso da raggiungere per gli operatori. L’itinerario è parte della politica turistica della Commissione Europea perché è sostenibile: diffonde i benefici tra gli operatori e diminuisce gli impatti della concentrazione. Ma la forza è anche la debolezza: serve coordinamento e collaborazione tra gli operatori, attenzione alla progettazione dell’esperienza, diversità di servizi, diversità di strumenti di supporto. I media digitali, i dispositivi mobili e le applicazioni su smartphone e tablet sono strumenti che aiutano, divertono, aggiungono valore all’esperienza turistica e facilitano abilità differenti. Editoria digitale/e-book, realizzazione di contenuti, editing e cura redazionale dei testi, podcast, audio guide, video promozionali sono attività per sviluppare strumenti diversificati per nuovi racconti.
Francesca Conti
Patrizia Pappalardo

QUALITA’ AMBIENTALE Strutture turistiche e qualità ambientale: certificazione, formazione, progettazione.
Criteri chiari, applicabilità, formazione sostengono l’imprenditore. Risparmio di risorse e identità sociale sono il suo rendimento. La Commissione Europea con l’Ecolabel Europeo consolida percorsi nati a livello territoriale e nazionale in molte destinazioni. La qualità ambientale e la responsabilità sociale dell’imprenditore sono i due pilastri della sostenibilità nell’impresa turistica. E ora diventa anche questione centrale dell’immagine d’impresa e della brand identity della destinazione.
Dagmar Diwok

CULTURA, CREATIVITA’ Cultura, creatività e promozione della partecipazione
Forme espressive dell’arte e creatività come strumenti per lo sviluppo turistico e regionale. Cultura e creatività sono trasversali a tali obiettivi e facilitano l’innovazione (di prodotto, di governo, di comunicazione) e la coesione sociale. Sono strumenti inclusivi rispetto a profili di bisogni non ascoltati e a capacità mai utilizzate. Valorizzano nicche, comunità e network.
Il Green Paper sull’industrie culturali e creative, lAgenda culturale per l’Europa nel mondo globalizzato, il Paper sul dialogo interculturale, il 7° Programma quadro dell’Unione Europea e il futuro programma Europa creativa, danno le coordinate per perseguire gli obiettivi di Coesione, Lavoro e Innovazione.
Katharina Trabert